Super Walls Festival - Padova - dal 6 al 16 giugno

Padova - , Padova, Veneto Padova - , Padova, Veneto
Tipo: Festival
Categorie: 
Quando
6 Giugno 2019 - 16 Giugno 2019

Biennale della Street Art

Street Art e sostenibilità ambientale si incontrano per la prima volta in un progetto che vede l’arte mettersi al servizio della riqualificazione del territorio urbano e suburbano grazie all’utilizzo di colori capaci di purificare l’aria. Accade ad Abano Terme e Padova, dove tra il 6 e il 16 giugno si terrà la prima edizione di Super Walls – Festival Biennale della Street Art, che vedrà 16 artisti italianie francesi impegnati nel dipingere 20 muri di grandi dimensioni, messi a disposizione da soggetti pubblici e privati.

Al festival, che è stato ideato e curato dalla critica d’arte Dominique Stella e dal gallerista padovano Carlo Silvestrin, parteciperanno alcuni degli artisti padovani più in vista nel panorama della Street Art internazionale, tra cui Axe, Alessio-b, Gabriele Bonato, Boogie.EAD, Joys, Made514, Orion, Peeta, Psiko, Roulè, Tony Gallo e Yama. Interverrà, inoltre, la crew de “La Crémerie” di Rennes: Gloar, Fortunes, Mya e Hayku.
Il gemellaggio tra Italia e Francia è frutto di contatti tra i comuni di Abano Terme, Padova e Rennes,che prevedono la partecipazione di un gruppo di artisti italiani ad un’analoga manifestazione in programma a ottobre nella città francese.

Per dipingere le superfici designate, tutte di grande impatto visivo (tra le varie location ci sono anche uno dei più antichi cinema cittadini e diversi condomini privati), gli artisti utilizzeranno la tecnologia italiana Airlite, le cui pitture, attivate dalla luce, sono note a livello internazionale per la capacità di purificare l’ariadepurandola dall’88,8% dagli agenti inquinanti.
Le pitture Airlite sono testate, inoltre, per neutralizzare gli odori, eliminare il 99,9% dei batteri, prevenire le muffe, respingere la polvere e lo sporco e ridurre i costi energetici fino al 50%.
Le opere d’arte così realizzate si trasformano in un ideale bosco diffuso che riossigena la città: ad ogni metro quadro di pittura corrisponde un metro quadro di foresta.
Airlite è da tempo attiva a sostegno di iniziative volte a promuovere il tema della qualità dell’aria attraverso l’arte con il progetto “Air is art”, in cui si inserisce anche l’adesione alla Biennale della Street di Abano Terme e Padova.

“L’idea progettuale a medio-lungo termine – spiega il curatore Carlo Silvestrin - è quella non solo di promuovere un grande evento artistico ad Abano Terme e Padova, ma di tracciare, in futuro, una connessione con la Biennale di Venezia, per intercettare e convogliare su Padova e sul comprensorio termale parte dei massici flussi turistici che arrivano nella città lagunare per la Biennale di Arte Contemporanea”. “Abbiamo cercato inoltre – continua Silvestrin – un prodotto/colore che potesse portare dei vantaggi positivi sull’impatto ambientale di questa operazione culturale. Padova è una delle città più inquinate d’Italia e la Street Art nasce come forma d’espressione proprio nei quartieri periferici e industriali. In Super Walls la Street Art contribuisce attivamente alla riqualificazione di questi ambienti, sia sotto il profilo estetico che ambientale”.

“Questa Biennale è un’occasione unica per le città di Abano Terme e Padova di arricchire il loro patrimonio artistico – aggiunge l’altra curatrice della manifestazione, la critica d’arte Dominique Stella – l’espressione degli street artists rappresenta la cultura urbana di oggi e rimarrà come traccia del nostro tempo. Se spesso la street art è vissuta come un momento effimero, ci auguriamo che gli affreschi realizzati nell’ambito di questo progetto possano essere conservati nel tempo come testimonianza di un momento privilegiato che favorisce uno scambio tra diverse città europee (Abano Terme, Padova e Rennes), ma anche come segno di civiltà aperta a idee nuove e a forme attuali di un’Arte libera”.

Sostiene il progetto l’Assessore alla Cultura del Comune di Padova Andrea Colasio: "La Street Art è un linguaggio della contemporaneità, ed è un'arte urbana per eccellenza. Saluto con grande interesse questa iniziativa che vedrà a Padova un significativo gruppo di artisti impegnati in un progetto che vuole contribuire, intervenendo sul paesaggio visivo, alla rigenerazione urbano-ambientale di diverse aree della città".

“Sono molto entusiasta di questo progetto – affermal'Assessore alla Cultura del Comune di Abano Terme Cristina Pollazzi – che ben si addice, per il suo carattere d'internazionalità, ad un centro turistico termale qualè Abano Terme. L'immediatezza comunicativa di questo tipo di espressione artistica risponde ai gusti di un target giovane, che parteciperà con band musicali che scriveranno e dedicheranno un brano appositamente all’evento. Sono certa che questo festival contribuirà a dare un’immagine della nostra città Termale più fresca e soprattutto aperta alle novità e al cambiamento. Una città in movimento e quindi “viva”. Questo potrà essere ossigeno importante per le nostre Terme e per tutte le attività commerciali che vi afferiscono. Sono certa che l’entusiasmo che ne deriverà potrà innescare un importante volano di positività”.

La kermesse è organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova, dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Abano Terme e dall'Associazione Culturale CIMI, in collaborazione con il Comune di Rennes, Alì Supermercati, Benetti S.r.l, Caffè Pedrocchi, Cinema Rex, Consorzio ZIP, DAB Pumps, Green Logistics Expo, InfoCamere, Istituto Rogazionisti, MAAP, Il Desco e alcune realtà private. Patrocinano l’iniziativa Assindustria Venetocentro e UPA Confartigianato Padova.
Con il sostegno di: Teatrò-Teatro Polivalente, Associazione Giocaconilcuore Onlus e Cooperativa Sociale Carovana.
Partner tecnici: AIRLITE, Colorificio Veneto, Hard2Buff e GV3 VEMPA.

Locations

Gli artisti avranno a disposizione alcune superfici nei seguenti spazi:

YAMA: Abano Terme – Teatro Polivalente, opera su muro.
LA CRÉMERIE: Abano Terme – Edificio fronte Duomo (Quartiere San Lorenzo), opera su muro.
ALESSIO-B: Mestrino – DAB Pumps, opera su muro *Fuori Biennale.
ALESSIO-B: Padova – Abitazione privata (Quartiere Sacra Famiglia), opera su muro.
BOOGIE.EAD e GABRIELE BONATO: Padova – Alì Supermercati (Negozio via Grassi), opera su muro.
PSIKO: Padova, Alì Supermercati (Negozio Terranegra), opera su muro.
ALESSIO-B: Padova, Alì Supermercati, (Negozio Quartiere Forcellini) opera su muro *Fuori Biennale.
TONY GALLO:Padova – Cinema Rex (Quartiere S. Osvaldo), opera su muro.
ROULÈ:Padova – Consorzio ZIP (Zona Industriale), opera su muro.
PEETA: Padova – Condominio privato (Quartiere Arcella), opera su muro.
ORION:Padova – Condominio privato (Zona Fiera), opera su muro.
JOYS: Padova – InfoCamere, opera su muro.
BOOGIE.EAD, GABRIELE BONATO, MADE514, JOYS: Padova – Istituto Rogazionisti (Quartiere Arcella), tre opere su muri.
ROULÈ: Padova – Green Logistics Expo, opera su pannelli.
AXE: Padova – MAAP (Zona Industriale), opera su muro.

segnalato da T.

2019-06-06 2019-06-16 Padova Veneto Super Walls Festival - Padova - dal 6 al 16 giugno

Mostra mappa

Potrebbero interessarti anche
Marillion with friends from the Orchestra - Padova - 13 dicembre

I MARILLION, la più grande band della seconda generazione del prog-rock made in England, torneranno a suonare in Europa per festeggiare il 40° anniversario di onorata carriera. Accompagnati da un ensemble di eccellenti musicisti classici...

Padova Concerti
Daniele Silvestri - Padova - 8 novembre

Cantautore, polistrumentista, produttore, Silvestri è al tempo stesso uno dei migliori autori della musica italiana e in concerto un brillante entertainer, in grado di raccontare cose serie e appassionate senza sottrarsi ad arrangiamenti ...

Padova Concerti
Brit Floyd - Padova - 9 novembre

I Brit Floyd hanno scelto la Sicilia per il debutto europeo del loro nuovo spettacolo, nel 40° anniversario dell'album icona dei PINK FLOYD "The Wall". Brit Floyd è ormai un fenomeno mondiale con un tour di 110 concerti solo fra gli USA e Canada

Padova Concerti
Giuseppe Giacobazzi in Noi Mille Volti e una Bugia - Padova - 17 gennaio

Andrea Sasdelli alias Giuseppe Giacobazzi, ovvero l’uomo e la sua maschera. Un dialogo, interiore ed esilarante, di 25 anni di convivenza a volte forzata. 25 anni fatti di avventure ed aneddoti, situazioni ed equivoci, gioie e malinconie ...

Padova Cabaret

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Cliccando sul pulsante "Accetta" acconsenti all' uso dei cookie tecnici e di quelli indicati.

marketing