Suoni d'Ombra - Milano - dal 7 maggio al 9 giugno


Suoni d'Ombra - Milano - dal 7 maggio al 9 giugno
immagine non disponibile
Fabbrica del Vapore - Via Giulio Cesare Procaccini, 4, Milano - Lombardia

Categorie: Concerti
Tipo: Concerto

Quando
07 maggio 2022 - 09 giugno 2022

Prezzo: Intero: 11.50€ - Ridotto: 6.50€
───────── pubblicità ─────────
contenuto bloccato, accetta i cookie per visualizzarlo
───────── pubblicità ─────────

Suoni d'Ombra
Orfeo, Euridice, Hermes

Il 31° Festival Milano Musica si apre con un cambiamento forte, dopo la felice esplorazione del Trentennale. A partire dal 2022, e per gli anni successivi – dopo una prima sperimentazione nel 2021 – il Festival, tradizionalmente organizzato in autunno, verrà stabilmente programmato in primavera. Dopo accurata analisi, si è ritenuto di sostenere l’impegno artistico e organizzativo per perseguire un più efficace impatto locale e internazionale e un rinnovato coinvolgimento del pubblico. Una scelta che ha già permesso in questa edizione di collaborare con alcuni tra i principali Festival internazionali, Acht Brücken-Musik für Köln di Colonia e ManiFeste a Parigi. Si tratta peraltro di un ritorno alle origini… la Settimana Boulez del 1990 si era infatti tenuta nel mese di giugno, e così i primi festival.

Le prospettive al futuro dell’Associazione trovano una sintesi nel nuovo logo, un disegno di György Kurtág gentilmente concesso dall’autore, che ne esprime il gesto creativo, profondamente etico, antidogmatico e rigorosamente libero.

Dal 7 maggio all’11 giugno, con oltre 20 appuntamenti, concerti sinfonici e da camera, musica elettronica e video, teatro musicale, performance dedicate ai bambini, il 31° Festival presenta 10 prime esecuzioni assolute e 16 prime in Italia, incluse 3 commissioni e 6 co-commissioni internazionali.

SUONI D’OMBRA Orfeo, Euridice, Hermes riunisce compositori e compositrici di diverse generazioni, attivi e riconosciuti a livello internazionale. Il titolo scelto si ispira a due versioni del mito di Orfeo, entrambe in programma: l’opera So you… (Hermes, Orpheus, Euridyce) di Alvin Lucier, grande sperimentatore di suoni, e il teatro musicale di Eurydice di Dmitri Kourliandski. Perché la musica, anche quella del nostro presente, pur nella varietà delle sue espressioni, ritorna incessantemente a questo mito, che è dialogo con le ombre e sogno di salvezza. Le diverse voci degli artisti del Festival sollecitano le possibili prospettive individuali e collettive di percezione e interpretazione del presente.

Acquista il Biglietto

contenuto bloccato, accetta i cookie per visualizzarlo

Chiudi mappa


Potrebbero interessarti anche: