Frida Kahlo: Il Caos dentro - Trieste - dal 12 marzo al 23 luglio


Frida Kahlo: Il Caos dentro - Trieste - dal 12 marzo al 23 luglio
Frida Kahlo - Il Caos dentro -  locandina  mostra a Trieste
Salone degli Incanti - Riva Nazario Sauro, 1, Trieste, UTI Giuliana - Friuli-Venezia Giulia


Categorie: Arte
Tipo: Mostra

Quando
12 marzo 2022 09:30 - 23 luglio 2022

Prezzo: Intero da: 13.60€ - Ridotto: 11.60€
───────── pubblicità ─────────
contenuto bloccato, accetta i cookie per visualizzarlo
───────── pubblicità ─────────

Frida Kahlo – Il Caos dentro” è la mostra adatta a coloro i quali non conoscono ancora a fondo le varie sfaccettature di questa esuberante artista e decidono di approcciarsi ad essa con sincera curiosità. L’esposizione è organizzata in sezioni tematiche, tutte contraddistinte da un grande appeal scenografico, attraverso un colorato viaggio nella caotica esistenza della pittrice messicana.

Frida Kahlo rappresenta il simbolo dell’avanguardia artistica e culturale messicana con la geniale sensibilità, la forza trasgressiva e i pensieri profondi di una delle icone femminili più amate e celebrate del Novecento. Frida è quella straordinaria artista che nonostante una vita travagliata, tra avventure, passioni e dispiaceri, ha lasciato al mondo un patrimonio d’arte senza paragoni, mentre il suo amato Diego Rivera, fu tra i principali ispiratori dell’arte muralista.

L’innovativo percorso espositivo tematico della mostra, che si sviluppa in oltre 1.200 mq di spazio espositivo presso il Salone degli Incanti a Trieste, accompagnerà il visitatore direttamente nella vita di Frida Kahlo e Diego Rivera attraverso un racconto appassionante Una mostra che offre la perfetta ricostruzione degli spazi in cui visse, come lo studio e la camera da letto; disegni, pagine di diario, oggetti di vita quotidiana, abiti, gioielli ed esclusive fotografie scattate all’epoca da Leo Matiz, fotografo colombiano nella suggestiva Macondo di Gabriel Garcia Marquez, molto amico di Frida. In mostra ci saranno anche alcuni dipinti originali mai esposti prima da collezioni private, come il Ritratto di Frida che Rivera disegnò nel 1954 o come La Nina de losabanicos sempre di Diego Rivera del 1913, oltre ad alcuni disegni acquarellati di Diego Rivera dati in prestito dalla Galleria Roman Oscar L'opera di Frida affonda le proprie radici nella tradizione popolare, ma anche nelle sue esperienze di vita e nelle sofferenze patite, che riesce a esprimere con straordinario talento: il caos interiore e il travaglio esistenziale sono espressi attraverso una produzione artistica eccezionale, capace di trascendere ogni epoca e frontiera. E non solo. Sono costanti, infatti, i richiami a un Messico che attraversa profonde trasformazioni sociali, politiche e culturali, le stesse che lo avrebbero condotto alla modernità del XX secolo.<pAll’interno dell’area espositiva per la prima volta verrà presentato in anteprima al visitatore all’interno di un apposito spazio cinema un film 10D con effetti speciali che racconterà la vita di Frida Kahlo partendo dall’incidente, infatti il titolo prende il nome di “FRIDA IL VIAGGIO” è un progetto multimediale di carattere innovativo sia nella presentazione che nella visualizzazione estetica dei contenuti, che possiede una propria originale ed inedita identità rispetto al percorso stesso della mostra, di cui mantiene comunque una matrice comune ed una coerenza narrativa. Tutto il contenuto audiovisivo si sviluppa appunto attraverso immagini visionarie, simboliche, espressive ed espressionistiche, e nella sonorizzazione fatta di contrappunti musicali e di suoni/rumori evocativi.

Acquista il Biglietto

contenuto bloccato, accetta i cookie per visualizzarlo

Chiudi mappa